Crea sito

Snowdonia, nudi e liberi in acqua fredda

Natasha Brooks

Natasha Brooks

In Italia si parla di naturismo e nudismo solo al raggiungimento dei 40° facendo aumentare le tirature dei magazine o l’audience di gruppi dedicati su Facebook. Negli altri Paesi se ne parla sempre, con discrezione, in modo naturale e anche con un tocco di arte.

Nuotare in Snowdonia (in lingua gallese Eryr, è una regione del nord del Galles, istituita in parco nazionale dal 1951) è qualcosa che causerà un brivido che nemmeno si può descrivere. Immaginare di farlo nudi e in pieno inverno. L’Artista Natasha Brooks lo ha fatto, pratica il nuoto tutto l’anno nei laghi della fredda montagna.

Natasha Brooks-4

Il suo amore per l’acqua dolce accoppiato con il suo talento di artista e fotografo l’ha ispirata per fare un cortometraggio, chiamato “Blue Hue”. Ha 36 anni ed è mamma di due bambini, lavora come giardiniere su Anglesey,  e ha vinto una serie di premi per il film, che è stato selezionato per la canadese Banff Mountain Film Festival World Tour.

Natasha Brooks-2

Swimming Snowdonia è incredibile, perché ci sono tanti laghi, e ognuno è diverso, che si tratti di una temperatura e la profondità o la chiarezza ed il colore differente.”

Ma nonostante la sua creatività Natasha era preoccupata che sarebbe stata criticata per il nuoto nudo.  Nel suo film descrive il senso di nuoto in libertà e nell’acqua fredda. “C’è stata una reazione incredibile”, ha detto Natasha. “Essenzialmente sono un’ artista e questo era il mio primo tentativo di fare un film. Ho avuto questa idea ridicola di riprese, editing e di essere in esso, così ho potuto avere il controllo completo. ”

Natasha Brooks-3

“Mi piace sentire gli elementi sulla mia pelle, essere collegato ai cambiamenti stagionali E ‘nutriente ma è più di che l’acqua in questi laghi offre un mondo completamente diverso….” “La sensazione di freddo che in ogni parte del tuo corpo eclissa tutti i pensieri. Si lascia tutto alle spalle, e vi offre lo spazio per apprezzare veramente il momento. “Alcune persone trovano strano che mi piace fare il bagno nudi, ma per me non ha senso mettere qualcosa tra la pelle e che l’acqua.

CHI E’ Natasha Brooks

Natasha Brooks è un artista di Anglesey, Galles del nord. Avendo ampiamente viaggiato, influenzata dalle sue esperienze sceglie di concentrarsi sulle caratteristiche dell’unione dell’ umanità che abbracciano tutto il mondo, nonostante le divisioni geografiche e culturali. A causa dei moderni ponti tecnologici in tutto il mondo, la possibilità per la connettività, l’empatia e la comprensione non sono mai stata sperimentata su una tale scala prima. In questo mondo sempre più piccolo Natascia ritiene che sia importante concentrarsi su unità a percorrere un tracciato sostenibile attraverso il nostro futuro sempre più precario.

Natasha sceglie di guardarsi dentro, di comprendere a fondo ed esprimere le molteplici sfaccettature della condizione umana. Il suo lavoro è molto personale e viscerale, mettendosi in, e mettendo in evidenza la fragilità dei cicli di vita naturali che comprendono tutti. Spesso utilizza l’acqua per simboleggiare le barriere osservate tra il fisico e lo spirituale, interno ed esterno. Il suo lavoro è influenzato dalle idee e le opere di Marcus Coates, Joseph Beuys, James Turrell e lo psicologo Carl Gustav Jung.

 

You may also like...